cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 17:22
Temi caldi

Iraq: fatwa saudita contro Is, pene esemplari per suoi crimini odiosi

17 settembre 2014 | 13.22
LETTURA: 2 minuti

La Commissione saudita per le fatwa, il principale organismo incaricato di emettere editti religiosi nel regno del Golfo, ha usato parole dure contro i jihadisti che partono per la Siria e per l'Iraq, per unirsi allo Stato islamico (Is). In base alla sharia, "il terrorismo è un crimine odioso", ha stabilito l'organismo in un pronunciamento, chiedendo poi che quanti si macchiano di questo crimine siano puniti in modo esemplare. Senza precisare la pena da infliggere ai terroristi, la Commissione ha chiesto che si tratti di misure in grado di fare da deterrente.

L'Arabia Saudita è in prima linea nella lotta contro l'Is, di cui teme il dilagare oltre i confini di Iraq e Siria. Nei mesi scorsi, più volte il Gran Mufti saudita Abdul-Aziz al-Sheikh ha rivolto appelli ai giovani del paese, chiedendo loro di ignorare la chiamata al jihad che arriva da gente con "principi deviati". Al-Sheikh ha anche attaccato i militanti dell'Is definendoli come i "principali nemici dell'Islam" e ha affermato che lottare per fermarli è un "dovere".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza