cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 02:04
Temi caldi

Pd, Macaluso: "Porte aperte per Renzi e Bersani? Se lasciano fuori guerriglie"

14 settembre 2020 | 15.04
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

E' giusto riaprire le porte del Partito Democratico a Renzi e Bersani? "Prima bisogna capire cosa ne pensano i due. Un conto è auspicare uno scenario, un conto è avere tra le mani qualcosa di concreto. Credo comunque che sia difficile che Renzi voglia ritornare nel Pd, viste le polemiche continue che il leader di Italia Viva rivolge al suo vecchio partito". Lo dice, all'Adnkronos, Emanuele Macaluso, storico esponente del Pci.

Macaluso prosegue sottolineando che importanza avrebbe un fronte unito nel centrosinistra: "Per me è auspicabile il ritorno di alcuni esponenti politici in una 'casa unica' ma questo non deve portare ad una continua guerriglia interna. Se entri in un partito devi avere l'intenzione di rafforzarlo e non di affossarlo, se no è meglio che ne rimani fuori. Questo vale soprattutto per Renzi".

"Una cosa è dire 'abbiamo una vocazione maggioritaria' -aggiunge- e un'altra è averne la reale possibilità. Il Pd è bloccato al 20%, questo è un problema che il Partito Democratico deve porsi se vuole pensare di avere una qualche egemonia. Con Renzi e Bersani il partito potrebbe crescere ma perché, forse, darebbero un concreto segnale: che un grande partito di centrosinistra è possibile. Ma ricordiamoci una cosa; la strada per crescere, oltre ai nomi e alle alleanze, è sempre la politica", conclude Macaluso.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza