cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 20:01
Temi caldi

Regionali Puglia, Emiliano: "Coalizione aperta a M5S"

16 luglio 2020 | 09.10
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Fotogramma

“La nostra coalizione in Puglia è aperta a loro prima o dopo le elezioni. Ci sono punti programmatici che possiamo realizzare insieme, sui territori. E c’è un percorso avviato a Roma. Ma la mia attenzione verso di loro c’è sempre stata”. Lo dice intervistato da Il Manifesto Michele Emiliano presidente della Regione Puglia ricandidato per il centrosinistra alle regionali, a proposito del M5S. “Intanto - osserva - la mia candidatura è stata decisa con le primarie da 80mila pugliesi e non è calata dall'alto. Detto questo, le condizioni vanno ricercate nelle cose da fare insieme”. “Quando sono diventato presidente della Puglia, cinque anni fa, nominai assessori ben – sottolinea Emiliano - tre consiglieri M5S. Ero pronto già da allora a sperimentare un'intesa. Loro rifiutarono. Ma oggi una delle tre, uscita dal movimento sostiene il centrosinistra. La politica, quando dialoga, può costruire bei percorsi”.

E sulla dichiarazione di un nuovo stato di emergenza riferisce: ”Dobbiamo essere pronti a gestire una nuova ondata del virus in autunno, così dicono gli esperti. Dietro ogni decisione del governo ci sono istruttorie dettagliate ed è chiaro che dobbiamo affidarci. Di sicuro oggi di fronte a un picco non saremmo colti di sorpresa. Ma mai sottovalutare i rischi. Non bisogna abbassare la guardia". In merito alla tenuta dell'alleanza di Governo dichiara invece: "In un contesto tripolare come quello attuale, sinceramente me lo auguro. Unica strada al momento per dare stabilità al Paese ed evitare virate verso le destre".

Sulla questione Ex Ilva, al governo, chiede infine, "due priorità: investire subito - sottolinea - nella sua decarbonizzazione, eliminando la prima fonte inquinante. Tutelare i lavoratori mantenendo gli impegni". "La Regione Puglia - conclude - come è noto non ha alcun potere sulla vicenda ex Ilva. Ma noi ci siamo sempre, su tutti fronti. Siamo costituiti parte civile nel processo alla Corte d'Assise al fianco dei cittadini. E ci battiamo in ogni sede per uscire dall'era del carbone. Taranto è il mio primo pensiero".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza