cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 00:08
Temi caldi

Il balletto 'Pop' di Roberto Bolle arriva il primo gennaio su RaiUno

22 dicembre 2017 | 19.16
LETTURA: 2 minuti

Portare la danza alle masse. Anche contaminandola con il pop. È l’obiettivo dello show ‘Roberto Bolle Danza con me’, in onda in prima serata su RaiUno il primo gennaio. Tra effetti speciali, comicità e musica pop, Bolle contamina il linguaggio della danza con quello della tv, aiutato anche dagli ospiti: Marco D’Amore, il Ciro di Gomorra, la popstar Sting e le comiche Geppi Cucciari e Virginia Raffaele. Spazio anche all’attualità con Ahmad Joudeh, il ballerino siriano perseguitato dall’Isis, e al rap con Fabri Fibra.

“Cerchiamo di svecchiare l’immagine della danza - dice Roberto Bolle alla conferenza stampa milanese - per avvicinare i giovani e tutte quelle persone che pensano che la danza sia noiosa. Per questo andiamo in tv, per raggiungere più persone possibile”. Dopo il successo di ‘Roberto Bolle - la mia danza libera’ dell’anno scorso il ballerino torna a cimentarsi con la tv, tra difficoltà, “dura stare dietro ai tempi e alle esigenze televisive”, e innovazione, con il “body mapping in real time, una tecnologia mai vista prima in Italia” spiega Bolle.

La comicità e l’ironia sono al centro dello show con Pif che insegnerà a Bolle dei divertenti passi di danza e Geppi Cucciari che indagherà con irriverenza i lati più nascosti della star della danza. Il balletto arriva anche in strada tramite la street dance di Lil Buck e l’incontro col rapper Fabri Fibra. Leggerezza, ma anche attualità con il ballerino Ahmad Joudeh che racconterà la sua storia: siriano di origine, è stato perseguitato dall’Isis e ha superato i contrasti con la famiglia, contraria alla sua professione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza