Home . Al Roma Film Fest si celebra Borotalco

Al Roma Film Fest si celebra Borotalco

ADNKRONOS

"Trentacinque anni fa ero molto spaventato per l'uscita di questo film, non sapevo se sarei stato in grado di sostenere un film con un unico personaggio. Se oggi, dopo 35 anni, sono qui a celebrare il 'Borotalco', ecco significa che ho fatto una carriera buona". Così Carlo Verdone, oggi sul red carpet della festa del cinema di Roma per presentare la versione restaurata della celebre pellicola, capolavoro della commedia italiana del 1982.

L'attore romano ha attraversato il tappeto rosso accompagnato da altri celebri interpreti della pellicola, a partire da Eleonora Giorgi fino agli Stadio, capitanati da Gaetano Curreri. E se sul suo profilo Facebook Verdone ha scritto recentemente di avere in qualche modo scoperto Moana Pozzi proprio con questo film, stamane gli Stadio hanno ammesso che senza Verdone probabilmente non sarebbero esistiti.

L'arte di scoprire talenti come cifra stilistica, che l'attore commenta così: "Voglio bene a chi lavora con me, ai miei attori, ai miei collaboratori e i miei musicisti. Il film è un lavoro di squadra, non è soltanto il regista: ci vuole un amore che ci accomuna, tutto è merito di tutti, non è mai solo del regista. E io ho sempre avuto bravi collaboratori… sono stato bravo a sceglierli, quello sì".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI