Home . AKI Italiano . Politica . Parlamento Tripoli boccia proposta Onu per soluzione crisi in Libia

Parlamento Tripoli boccia proposta Onu per soluzione crisi in Libia

POLITICA
Parlamento Tripoli boccia proposta Onu per soluzione crisi in Libia

Il Parlamento di Tripoli ha respinto la proposta elaborata dalle Nazioni Unite per risolvere la crisi politica, affermando allo stesso tempo l'intenzione di voler continuare nei colloqui per trovare un accordo con il governo riconosciuto dalla comunità internazionale ed 'esiliato' a Tobruk, nell'est del Paese, per motivi di sicurezza. Il Parlamento di Tripoli è invece sostenuto dai Fratelli Musulmani e dalle milizie islamiche, ma non è riconosciuto dalla comunità internazionale.

Il 29 giugno delegazioni dei due governi libici sono giunte a Skhirat, in Marocco, per dare il via al primo round di colloqui diretti convocati dall'inviato speciale dell'Onu in Libia Bernardino Leon. Le parti non hanno però ancora trovato un accordo per la formazione di un governo di unità nazionale. ''Questa bozza di accordo non ci soddisfa'', ha detto il portavoce del Congresso nazionale generale di Tripoli, Omar Hamidan, che ha invitato l'Onu a ''riaprire il dibattito'' promettendo di essere ''pronti immediatamente a condurre il dialogo'' per ''discutere le modifiche che il Congresso vuole siano introdotte nel testo''. Tra queste c'è il ''rispetto della magistratura'', con un possibile riferimento alla decisione della Corte suprema di invalidare il Parlamento eletto nel giugno del 2014 ed 'esiliato' a Tobruk.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.