Home . Fatti . Cronaca . Tav: Saitta, turbato da tono documento Noa

Tav: Saitta, turbato da tono documento Noa

CRONACA

"Si definiscono partigiani della libertà, ma le loro farneticazioni e le loro minacce circostanziate mi fanno venire in mente le rappresaglie naziste. Sono turbato dal tono di questa lettera e mi aspetto che anche il prossimo Governo Renzi sappia rispondere alla violenza con la riconferma della linea a favore della Tav e della legalità in val di Susa, già portata avanti da Monti e Letta negli ultimi anni". Lo dichiara il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta, che esprime "solidarietà e vicinanza personale a chi è stato indicato con nome e cognome dai terroristi firmatari del volantino firmato Noa".

"Penso allo stress cui sono sottoposti coloro i quali lavorano nel cantiere di Chiomonte, penso a chi da anni ormai presta servizio d'ordine, penso alle famiglie di chi è stato minacciato e mi chiedo - conclude Saitta - come possano ancora alcuni amministratori pubblici in Valle di Susa non rendersi conto di come il terrorismo si sia infiltrato in questa protesta. La popolazione della Valle, anche la parte contraria alla linea ferroviaria Torino Lione, non potrà non condannare questa escalation di violenza".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.