Home . Fatti . Cronaca . Carceri: Pili lancia allarme su boss in Sardegna, visita ispettiva a Oristano

Carceri: Pili lancia allarme su boss in Sardegna, visita ispettiva a Oristano

CRONACA

''Inferno mafioso nel carcere di Oristano. In Sardegna sono stati i boss della mafia, i numeri uno di Provenzano, Buscetta e Matteo Messina Denaro''. La denuncia è del deputato di Unidos Mauro Pili, che ha annunciato in mattinata una visita ispettiva nel carcere di Oristano. ''A Massama, carcere di Oristano - dice Pili -, colui che scioglieva le persone nell'acido, il vice di Provenzano, il braccio destro di Buscetta, il capo della cosca di Matteo Messina Denaro. Dentro Massama anche un 41 bis, Silvio Farao, allontanato nei giorni scorsi. Tutti tacciono. Nessuno parla. Clima pesantissimo in carcere. Tra i detenuti anche uno che ha ammazzato un agente penitenziario. Separate le visite dei familiari detenuti comuni con quelle dei mafiosi. Scatta allarme per pericolo infiltrazioni mafiose''. Conclude Pili: ''Io non resterò in silenzio contro questo attacco senza precedenti alla società sarda''. Nelle prossime ore il deputato fornirà gli esiti dell'ispezione.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI