Home . Fatti . Cronaca . Presidio al Campidoglio: "Marino pensi ai lavoratori precari, altro che multe non pagate"

Presidio al Campidoglio: "Marino pensi ai lavoratori precari, altro che multe non pagate"

CRONACA

Proteste in Piazza del Campidoglio a Roma, dove in mattinata si è svolto un presidio del lavoratori del settore sociale, con un centinaio di lavoratori che si sono riuniti in assemblea. Di fronte alla sede del primo cittadino di Roma i sindacati di base hanno denunciato la situazione di difficoltà dei lavoratori delle partecipate, delle cooperative e delle ditte che hanno contratti in subappalto con il Comune. Nel mirino dei manifestanti i tagli del settore, con le numerose aziende a rischio chiusura.

A prender la parola i lavoratori delle varie realtà del settore, che, come spiega Giuseppe Martelli, segretario romano dell'Usi, Unione sindacale italiana, "hanno di fronte un sindaco di Roma incapace di risolvere i problemi di tutti quei lavoratori in subappalto al Comune, i precari e i dipendenti delle multiservizi". "Alemanno era addirittura più disponibile di Marino a parlare con le rappresentanze di base -spiega-. Oggi vediamo invece che sui giornali i titoli sono per le multe alla Panda rossa di Marino, mentre nessuno parla dei lavoratori in difficolta".

TAG:
Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI