Home . Fatti . Cronaca . Rivolta nel centro d'accoglienza di Palermo, arrestati quattro immigrati

Rivolta nel centro d'accoglienza di Palermo, arrestati quattro immigrati

Chiedevano un'aggiunta alla diaria giornaliera

CRONACA
Rivolta nel centro d'accoglienza di Palermo, arrestati quattro immigrati

Immigrati in un Cie

Scoppia la rivolta in un centro di prima accoglienza del palermitano e quattro extracomunitari finiscono in carcere con l’accusa di sequestro di persona, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate. In carcere sono finiti C.L. 27enne, E.D. 29enne, A.A. 27enne e F.A. 31enne, tutti del Gambia. Su segnalazione del personale del centro di prima accoglienza per immigrati, gestito dall’associazione “Vogliamo Volare”, di a Borgetto, i Carabinieri sono intervenuti per una rivolta in atto, "ad opera di alcuni immigrati che protestavano pretendendo una somma aggiuntiva alla diaria giornaliera prevista", spiegano gli inquirenti, "impedendo nella circostanza, agli operatori del centro di uscire dall’immobile ponendosi fisicamente davanti all’unico cancello d’ingresso, la cui apertura era stata anche sbarrata con l’apposizione di blocchi di pietra".

I Carabinieri intervenuti sul posto, sono riusciti a rimuovere i blocchi e aprire il cancello del centro, venendo aggrediti dai promotori della sommossa. Nella circostanza un militare dell’Arma ha riportato lievi lesioni, ricorrendo alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale Civico di Partinico. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, gli arrestati sono stati associati alla Casa Circondariale “Ucciardone” di Palermo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.