Home . Fatti . Cronaca . Terrorismo: Vaticano, dialogo con Islam oggi più che mai

Terrorismo: Vaticano, dialogo con Islam oggi più che mai

Card. Tauran, la grande maggioranza dei musulmani non si riconosce nella barbarie in atto

CRONACA

"Gli avvenimenti di questi ultimi tempi fanno sì che molti ci chiedano se c'è ancora spazio per dialogare con i musulmani. La risposta è: sì, oggi più che mai". E' quanto si afferma in una dichiarazione del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, sollecitata dal suo presidente, il cardinale Jean-Louis Tauran, "prima di tutto - si spiega - perché la grande maggioranza dei musulmani stessi non si riconosce nella barbarie in atto".

Lamenta l'istituzione vaticana: "Purtroppo, oggi la parola 'religione' viene spesso associata alla parola 'violenza', mentre i credenti devono dimostrare che le religioni sono chiamate ad essere foriere di pace e non di violenza. Uccidere, invocando una religione, non è soltanto offendere Dio ma è anche una sconfitta dell'umanità. Purtroppo, in questi ultimi giorni assistiamo a una radicalizzazione del discorso comunitario e religioso, con i conseguenti rischi dell'incremento dell'odio, della violenza, del terrorismo; e alla crescente e banale stigmatizzazione dei musulmani e della loro religione. In tale contesto - si sottolinea - siamo chiamati a rafforzare la fraternità e il dialogo". (segue)

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI