Home . Fatti . Cronaca . Maturità 2015: come la stanno affrontando gli studenti?

Maturità 2015: come la stanno affrontando gli studenti?

#vitadamaturandi: è arrivato il momento dello studio matto e disperatissimo. Le foto delle scrivanie dei ragazzi

CRONACA
Maturità 2015: come la stanno affrontando gli studenti?

#vitadamaturandi: l’esame corre sui social. Per gli studenti dell’ultimo anno delle superiori la Maturità 2015 è così vicina che il conto alla rovescia è ormai una pratica superata e su Facebook si è passati direttamente alla condivisione della tortura peggiore del mondo: lo studio per l’Esame mentre fuori la primavera inizia a lasciare il posto all’estate. Basta fare una ricerca utilizzando l’hashtag #vitadamaturandi per rendersi conto che l’ultimo trend in fatto di ansia da commissione, tesina, prove scritte e quant’altro passa per la solidarietà sui social, unica enorme classe in cui trovare sempre e comunque qualcuno pronto a comprendere al volo la difficoltà di questo momento così importante. Sentirsi meno soli è un ottimo modo per esorcizzare la paura, fare ironia sulla stanchezza e distrarsi quel tanto che basta per ricaricare un po’ le batterie mentre i pensieri inciampano tra una simulazione e quella data storica che proprio non vuole entrare in testa.

Maturità 2015: le scrivanie dei maturandi. La redazione di Studenti.it ha quindi deciso di non lasciare da soli i ragazzi e, per partecipare a questa sorta di Maturità 2015 in versione Grande Fratello, gli ha chiesto di inviare su Facebook le foto delle loro scrivanie, specchio perfetto della #vitadamaturandi che stanno conducendo in questi giorni! Il risultato è che fin dalle prime immagini è apparso chiaro che, almeno da questo punto di vista, l’Esame di Stato è sempre lo stesso: libri, penne, evidenziatori, generi di conforto, appunti sparsi, quaderni e qualche post-it di vario genere sono ancora i “migliori amici” degli studenti. Certo, c’è chi ama la tradizione e ha una vera e propria scrivania e chi, invece, preferisce sedersi comodamente sul letto malgrado il rischio di pisolino involontario sia sempre dietro l’angolo, ma la morale è sempre la stessa: si studia sui libri, con le penne a portata di mano mentre PC e Smartphone sono relegati al ruolo di strumenti in più.

Al mare o a casa a studiare? Questo è il dilemma. Questo ammesso che si decida di gettarsi a capofitto nello studio fin da ora. Non tutti i maturandi sono già in preda al panico, alcuni ancora non hanno fretta e quindi hanno scelto una bella scrivania blu all’aria aperta circondata da una comoda spiaggia: una scrivania chiamata mare. Forse incosciente, forse fin troppo consapevole che tra poco non ci sarà più neanche un secondo per riposarsi, qualcuno ha inviato alla redazione la foto di un bel paesaggio vacanziero. In fondo, presentarsi all’Esame di Maturità sfoggiando una leggera e salutare abbronzatura al posto del classico pallore leopardiano può essere un buon escamotage per convincere i commissari di non aver passato gli ultimi venti giorni chiusi in casa nel tentativo di recuperare il tempo perso durante l’anno!

Fonte: www.studenti.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.