Home . Fatti . Cronaca . Roma, minaccia di darsi fuoco durante sgombero a Tor di Quinto: convinto a desistere

Roma, minaccia di darsi fuoco durante sgombero a Tor di Quinto: convinto a desistere

CRONACA
Roma, minaccia di darsi fuoco durante sgombero a Tor di Quinto: convinto a desistere

Sgombero a Tor di Quinto (Roma)

L'uomo che era salito sul tetto di una baracca, minacciando di darsi fuoco, durante lo sgombero nella zona di Tor di Quinto a Roma ha rinunciato ai suoi propositi. Sul posto oltre agli agenti della polizia di Roma Capitale anche ambulanze, vigili del fuoco e personale di altre forze dell'ordine.

Le operazioni di sgombero a Tor di Quinto hanno riguardato alcuni insediamenti rom. La zona è anche conosciuta per gli scontri avvenuti in occasione della finale di Coppa Italia Roma-Napoli. In particolare gli ex spogliatoi degli impianti erano occupati, ai tempi dei fatti, da Daniele De Santis, il tifoso romanista accusato dell'omicidio di Ciro Esposito. L'area in questione è di proprietà di Roma Capitale, Dipartimento allo Sport, che ha richiesto lo sgombero. Sul posto sono intervenuti gli uomini dello Spe e il personale del gruppo Cassia, per un totale di 15 persone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.