Home . Fatti . Cronaca . Gianni Martino (Car2Go), sponsor Milano Pride perché 'condivide nostro spirito libertà'

Gianni Martino (Car2Go), sponsor Milano Pride perché 'condivide nostro spirito libertà'

'E' grande festa a Milano e simbolo condivisione, grandi città anticipano cambiamento culturale'

CRONACA
Gianni Martino (Car2Go), sponsor Milano Pride perché 'condivide nostro spirito libertà'

In fatto di libertà e spirito di condivisione l'app globale Car2Go, lanciata due anni fa in Italia ma fondata nel 2008, non conosce rivali. Per questo, quando si è trattato di sponsorizzare nuovamente il Milano Pride - per il servizio di car sharing è già il secondo anno - Gianni Martino, Country manager per l'Italia, non ha avuto dubbi: "Il Gay Pride esprime un'idea di libertà, condivisione e autonomia che incrocia pienamente il nostro spirito di movimento".

A Milano, poi, le auto bianche e azzurre sono diventate una moda. "Andiamo verso quota 100mila clienti, a oggi siamo sui 75mila", dice Martino all'Adnkronos, spiegando che le grandi città "interpretano", a volte prima dello spirito di una nazione, "il cambiamento culturale". Il manager distingue tra "lo spirito delle grandi città e lo spirito nazionale che non vive un grande contesto metropolitano: le grandi città interpretano un cambiamento che noi stessi abbiamo in qualche modo anticipato, qualche anno fa".

All'inizio della sua avventura, "Car2go ha messo in evidenza alcuni aspetti: la condivisione era un concetto che sembrava molto lontano, ma siamo riusciti a dimostrare il contrario: c'era non solo una domanda, ma l'esigenza implicita di servizi di questo tipo. E questo non solo a Milano, ma anche Roma, dove in molti dicevano che non avremo trovato lo stesso entusiasmo. Così non è stato".

Anche sulla famiglia i preconcetti non hanno ragione di esistere: "Io - racconta Martino - ho una concezione di famiglia molto ampia. Ho fatto il militare, ero un paracadutista, e per me la caserma e l'esercito erano una famiglia: ci sono tanti modi per interpretare il concetto di famiglia. Nel promuovere questa manifestazione - rimarca - non ho fatto né una scelta politica né sociale. Ho semplicemente pensato che fosse una cosa intelligente e interessante e quindi, perché no?".

Non solo Milano e le grandi città, secondo l'Ad, sono pronte al cambiamento: "Non è vero - sostiene - che i piccoli centri non stanno cambiando. Io sono nativo di un piccolo Paese della Sicilia, ci sono comunità gay, un ristorante gestito da una coppia di donne, e non vedo poi così tanto 'stacco'" dalle metropoli.

Insieme all'autonomia e alla libertà, Car2Go è al Milano Pride anche con un messaggio di semplicità. In fondo, essere main sponsor di un evento del genere, "è anche uno dei tanti modi per stare vicino ai nostri clienti e a quanti potrebbero diventarlo. Il pride è una grande festa e un'opportunità per stare in mezzo a chi ci ha scelto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.