Home . Fatti . Cronaca . Cagliari, per evitare l’arresto danno la marijuana al maiale

Cagliari, per evitare l’arresto danno la marijuana al maiale

CRONACA
Cagliari, per evitare l’arresto danno la marijuana al maiale

Foto Us Carabinieri

Per evitare l’arresto danno la marijuana al maiale, ma vengono scoperti dai Carabinieri. Il singolare episodio è avvenuto durante un servizio coordinato per la ricerca di refurtiva messa in atto dagli uomini della compagnia di Quartu Sant’Elena.

Nel pomeriggio i militari, al comando del tenente Silvio Cau, hanno perquisito alcuni locali di personaggi noti alle forze dell’ordine per arginare la ricettazione nel litorale di Quartu. In particolare, cercavano 15 esemplari d’epoca di Lambretta e Vespa rubate domenica notte nel capannone di un collezionista sulla Ss 125 a Maracalagonis. Avvicinatisi al muro perimetrale di un terreno di proprietà di un sospetto, attraverso una fenditura nel muro di cinta, hanno visto alcune persone che stavano ‘cannibalizzando’ e smontando pezzi di alcune delle moto d’epoca e hanno notato delle piantine di marijuana messe a dimora nel terreno.

Nel frattempo le persone all’interno si sono accorte della presenza dei carabinieri e visti i militari sono corsi di tutta fretta a sradicare le piantine, gettandole in pasto ai maiali.

I militari della radiomobile e del posto fisso di Flumini di Quartu hanno capito che si trattava della marijuana e hanno deciso di entrare nel terreno, sorprendendo gli uomini che avevano appena dato 6 piantine di cannabis in pasto ai maiali per evitare l’arresto. Ma i porci non sono riusciti a finire l’insolito pasto e i carabinieri hanno potuto recuperare il corpo del reato.

Soddisfazione per il collezionista che ha potuto recuperare la sua preziosa collezione di Vespe e Lambrette d’epoca per un valore di circa 35mila euro. A nulla invece è servito lo stratagemma dei ricettatori di gettare in pasto ai porci la marijuana. I maiali ne hanno ‘assaggiato’ solo qualche foglia permettendo ai carabinieri di recuperarla e di denunciare i proprietari per ricettazione e coltivazione di sostanze stupefacenti.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI