Home . Fatti . Cronaca . Roma, ubriachi aggrediscono autista Atac e sfondano cabina con estintore

Roma, ubriachi aggrediscono autista Atac e sfondano cabina con estintore

CRONACA
Roma, ubriachi aggrediscono autista Atac e sfondano cabina con estintore

Fotogramma

Due senza fissa dimora, ubriachi, hanno aggredito un autista della linea 310 dell'Atac. L'uomo per scampare alla violenza si è dovuto rifugiare su un altro autobus. I due aggressori, T.M. e C.D., sono stati condotti nel commissariato Sant’Ippolito e arrestati: dovranno rispondere, in concorso fra loro, dei reati di violenza, danneggiamento aggravato ed interruzione di pubblico servizio.

Sono stati alcuni cittadini a fermare una volante della Polizia per segnalare che nei pressi di piazza Bologna due persone stavano danneggiando una vettura dell’azienda dei trasporti. Gli agenti dei commissariati Sant’Ippolito e Vescovio sono subito saliti sul bus e, tra la folla che guardava esterrefatta, hanno bloccato T.M., 35enne di origini svizzere, e C.D., 27enne romano.

I poliziotti, dopo aver messo in sicurezza la situazione, hanno ricostruito l’accaduto. I due, arrivati alla fermata mentre l’autobus stava ripartendo, hanno colpito il mezzo costringendo l’autista a fermarsi; saliti a bordo, non contenti della prepotenza perpetrata, hanno poi sradicato un estintore scagliandosi contro la cabina del conducente. Infine con la pretesa di avere l’esclusiva sul mezzo, hanno costretto gli altri passeggeri presenti a scendere.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI