Home . Fatti . Cronaca . 'Ndrangheta, appalti a Reggio Calabria: 10 arrestati tra cui funzionari pubblici

'Ndrangheta, appalti a Reggio Calabria: 10 arrestati tra cui funzionari pubblici

CRONACA
'Ndrangheta, appalti a Reggio Calabria: 10 arrestati tra cui funzionari pubblici

(Fotogramma)

Sequestrati beni per un valore che sfiora i 43 milioni di euro. E' quanto emerge dall'operazione 'Reghion' del comando provinciale dei carabinieri di Reggio Calabria che ha portato all'arresto di dieci persone, otto in carcere e due ai domiciliari. La maxi operazione è in corso da questa mattina tra Reggio Calabria, Roma, Milano, Brescia e Crotone. Tra i fermati funzionari pubblici, dirigenti e imprenditori con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione e turbativa d'asta.

L'operazione dei carabinieri di Reggio Calabria ha infatti scoperto che un comitato d'affari gestiva la macchina amministrativa comunale nell’interesse della 'ndrangheta e riusciva a orientare appalti multimilionari di lavori pubblici, eludendo la normativa antimafia, in favore di holding imprenditoriali riconducibili alla ‘ndrangheta. Tra i principali appalti finiti nel mirino del comitato d'affari quello che riguardava la gestione della fornitura e depurazione dell'acqua a Reggio Calabria. Sono state sequestrate preventivamente 15 società e due attività commerciali per un valore di 42.500.000 circa di euro.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI