Home . Fatti . Cronaca . Bari, tenta di derubare il vicino e lo prende a martellate in faccia

Bari, tenta di derubare il vicino e lo prende a martellate in faccia

CRONACA
Bari, tenta di derubare il vicino e lo prende a martellate in faccia

(Fotogramma)

Ha tentato di rapinare un vicino di casa, con una violenza inaudita, colpendolo a martellate: protagonista un 30enne, pregiudicato, che ieri sera si è presentato in pigiama in casa di un pensionato 67enne di Bari per rapinarlo. Alla reazione dell'uomo, che non si rassegnava a vedersi sottratto il televisore, il rapinatore lo ha preso a martellate in faccia. I carabinieri, arrivati poco dopo, hanno individuato il presunto autore, un pregiudicato del quartiere, e lo hanno bloccato nella sua abitazione. Su di lui hanno trovato tracce del sangue della vittima.

Tutto è successo poco prima di mezzanotte nel quartiere Madonnella, nel capoluogo pugliese. In carcere, con l'accusa di tentata rapina e lesioni personali aggravate, è finito un 30enne. Poco dopo le 23, l'uomo, vedovo, da solo in casa, si era appisolato davanti alla tv quando ha sentito il citofono, si è alzato ed ha aperto la porta, pensando fosse il figlio, che di solito rincasa a quell’ora.

Ma dopo pochi istanti è entrato un vicino di casa che conosceva di vista, con indosso il pigiama, che lo ha subito scaraventato a terra e ha afferrato la tv. L’anziano ha reagito, strappandogli di mano l’apparecchio.

L’aggressore, a quel punto, ha impugnato un martello che aveva con sé ed ha iniziato a colpire la vittima al naso ed in varie parti del corpo. Il pensionato, urlando, è riuscito a farlo fuggire. Poi si  ricordato di averlo già visto tra le vie del quartiere. Conosceva anche il suo nome di battesimo.

I carabinieri, grazie alle indicazioni dell'anziano, lo hanno trovato poco dopo. Era già a letto con lo stesso pigiama sporco di sangue di cui vi era traccia anche sul giubbotto e tra le lenzuola. Il martello, al momento, non è stato rinvenuto. L’anziano, condotto in ospedale, ha riportato una frattura al naso e diverse contusioni ed escoriazioni in varie parti del corpo, ritenute guaribili in 20 giorni.    

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI