Home . Fatti . Cronaca . Follia a Foggia: litiga con un amico, lo fa aggredire dal cane poi lo accoltella e lo sequestra

Follia a Foggia: litiga con un amico, lo fa aggredire dal cane poi lo accoltella e lo sequestra

CRONACA
Follia a Foggia: litiga con un amico, lo fa aggredire dal cane poi lo accoltella e lo sequestra

(Fotogramma)

Ha aizzato e fatto aggredire tre amici dal suo pitbull, poi ha accoltellato uno dei ragazzi a un gluteo, l'ha sequestrato e lo ha tenuto segregato in casa fino all'arrivo dei Carabinieri per un banale litigio avvenuto durante una uscita del sabato sera. E' accaduto a Manfredonia, in provincia di Foggia, nella notte tra il 25 e il 26 settembre scorso.

In manette è finito il 23enne F.C., nei confronti del quale è stata eseguita una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale del capoluogo dauno, su richiesta della Procura della Repubblica. Le accuse sono di sequestro di persona, tentata violenza privata, lesioni aggravate e continuate e porto abusivo di armi ed oggetti di offesa, ma anche di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

Proprio nei confronti del giovane accoltellato, il 23enne avrebbe esercitato ulteriore violenza, trascinandolo contro la sua volontà all’interno di un locale di Manfredonia dove, una volta in disparte, lo avrebbe costretto a denudarsi in parte, per verificarne le ferite.

Il giovane ferito ha perso i sensi ed è stato trascinato nella abitazione di quest'ultimo, dove la vittima ha ripreso conoscenza al sopraggiungere dei carabinieri nel frattempo allertati ed intervenuti al Pronto Soccorso dove si erano recati gli altri giovani feriti.

I militari, però, hanno bussato con insistenza alla porta di casa chiusa a chiave, ma non hanno ottenuto risposta. L'uomo infatti, sarebbe stato presente ma avrebbe costretto la vittima a rimanere in silenzio e a non chiedere aiuto. Le indagini condotte dai carabinieri di Manfredonia hanno permesso di fare piena luce sull’accaduto e sulle responsabilità di Chiarista e di far emettere all’Autorità Giudiziaria il provvedimento restrittivo.

I motivi dell’aggressione sarebbero stati futili, i giovani feriti stavano passando il sabato sera insieme ad altri amici. Successivamente, una volta rintracciato per le strade di Manfredonia, mentre portava a spasso il suo cane, l'uomo si è opposto con violenza ai militari per non farsi arrestare. Uno dei carabinieri ha riportato lesioni venendo anche morso ad una mano dal cane, aizzato dal proprietario.

TAG: puglia, foggia, cane, a
Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI