Home . Fatti . Cronaca . 3,7 milioni di italiani sui treni a Natale, scatta piano controlli Polizia

3,7 milioni di italiani sui treni a Natale, scatta piano controlli Polizia

CRONACA
3,7 milioni di italiani sui treni a Natale, scatta piano controlli Polizia

(Fotogramma)

Ci saranno anche molte pattuglie di poliziotti in borghese tra i 3,7 milioni di italiani che in questi giorni si sposteranno con i treni a lunga percorrenza per raggiungere le mete turistiche o riunirsi ai famigliari per le feste di Natale: "sarà un periodo impegnativo, verrà intensificata la vigilanza all'interno delle stazioni ferroviarie per prevenire i furti e i borseggi ai danni dei viaggiatori", dice all'Adnkronos il Vicequestore aggiunto della Polizia Ferroviaria Barbara Caccia.

Un dispositivo di sicurezza che quest'anno ha già dato i primi risultati concreti: "rispetto al 2015 registriamo una riduzione del 30% dei furti, con punte del 60% a Roma e a Milano. Sono dati che confortano -aggiunge- perché dimostrano che la prevenzione funziona". E' probabile che a fine anno si raggiunga il record di un milione di controlli (ne erano stati effettuati 863.431 a fine novembre), gli indagati sono stati 10.668 e gli arresti finora 1.140, per vari reati.

Dato il periodo, "ci sarà un aumento fisiologico anche dei servizi di vigilanza antiterrorismo. La congiuntura che stiamo vivendo consiglia naturalmente di prestare la massima attenzione. Il suggerimento che possiamo dare ai viaggiatori è quello di segnalare tempestivamente alle forze di polizia tutto ciò che risulti anomalo o sospetto".

I viaggiatori, avverte il vicequestore aggiunto Caccia, "devono prestare particolare attenzione in ogni situazione di affollamento. E' quello il momento generalmente prescelto dai ladri per colpire: nelle soste in fila alle biglietterie, oppure mentre il viaggiatore si sofferma di fronte ai distributori automatici di snack, al momento dell'accesso ai treni".

Tra i trucchi più utilizzati dai borseggiatori, "quello che prevede di sporcare i vestiti della vittima con dei cosmetici per poi approfittare di un suo momento di distrazione. E' sempre bene organizzarsi con gli altri componenti del gruppo di viaggio per non lasciare mai incustoditi trolley e valigie".

Sotto il profilo della sicurezza, la Polizia Ferroviaria continua con le campagne di prevenzione degli incidenti sulle rotaie, spesso causate dall'imprudenza dei viaggiatori: "Mai attraversare i binari mentre si ascolta musica con le cuffie, mai oltrepassare un passaggio a livello chiuso. E bisogna sempre tenere a mente -conclude Barbara Caccia- che un treno che viaggia a 120 km all'ora ci mette un chilometro per arrestare completamente la sua corsa".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI