Home . Fatti . Cronaca . Creato ad Harvard idrogeno metallico, è la prima volta al mondo

Creato ad Harvard idrogeno metallico, è la prima volta al mondo

CRONACA
Creato ad Harvard idrogeno metallico, è la prima volta al mondo

Isacc F. Silvera Harvard University

Realizzato per la prima volta al mondo idrogeno metallico. Il goal, quasi un secolo dopo essere stato teorizzato, è stato segnato da un team di scienziati della Harvard University che, sul sito del prestigioso ateneo, hanno spiegato come sono riusciti a creare il materiale più raro del pianeta. Un materiale che potrebbe anche rivelarsi uno dei più preziosi sulla Terra. Lo studio è stato pubblicato su 'Science'.

"E' il Santo Graal della fisica delle alte pressioni. E' il primo esempio mai esistito sulla terra di idrogeno metallico" afferma il fisico Isaac F. Silvera, professore di Scienze Naturali ad Harvard, che ha portato avanti lo studio con il ricercatore Ranga Dias. In questo quadro, ha aggiunto Silvera, "quando lo si osserva, si osserva qualcosa che non è mai esistito prima". La straordinaria scoperta, secondo gli scienziati di Harvard, potrà portare innovazioni fino ad ora impensabili rivoluzionando il campo dell'energia elettrica, della diagnostica per immagini e delle attività spaziali.

"Si potrebbe trasportare elettricità in tutto il Paese senza dispersione, realizzare magneti da usare negli apparecchi per la Risonanza Magnetica Nucleare a temperatura ambiente" ha sottolineato Silvera. Ma non solo. "La Nasa - riferisce lo scienziato - ha sostenuto il nostro studio perchè se questo metallo è stabile, si potrebbe riconvertire idrogeno così da generare tanta energia da rivoluzionare i viaggi spaziali".

In un lungo filmato sul sito della Harvard, Ranga Dias mostra come "stretto tra due pezzi di diamante artificiale in laboratorio, l'idrogeno si è finalmente trasformato in una forma metallica" che si crede esista su pianeti come Giove. Per gli scienziati di Harvard l'idrogeno metallico apre anche opportunità immense nella realizzazione di materiali rivoluzionari, tra cui nel settore dei superconduttori.

Ma sulla scoperta si stanno già addensando i dubbi di una parte della comunità scientifica. Secondo il fisico Eugene Gregoryanz dell'Università di Edimburgo, che sta lavorando ad un esperimento simile, i ricercatori "hanno pubblicizzato la scoperta dopo un solo esperimento". "Come è possibile portare avanti un solo esperimento e poi reclamare un risultato così importante?" indica Gregoryanz.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.