Home . Fatti . Cronaca . Traffico di armi, uno dei fermati picchiò giornalista 'Report' nel 2015

Traffico di armi, uno dei fermati picchiò giornalista 'Report' nel 2015

CRONACA
Traffico di armi, uno dei fermati picchiò giornalista 'Report' nel 2015

Nel 2015 Andrea Pardi, amministratore delegato della 'Società italiana elicotteri' e tra i fermati questa mattina nell'ambito delle indagini della Direzione distrettuale antimafia di Napoli su traffico internazionale di armi verso Iran e Libia, si era reso protagonista di un'aggressione nei confronti di un giornalista di 'Report'.

In quell'occasione, come testimoniato dal video, il giornalista avvicinò Pardi all'esterno della sede della società chiedendogli conto di presunte trattative con Stati oggetto di embargo per la vendita di elicotteri, ma la reazione di Pardi fu immediata e violenta: l'ad trascinò il cronista all'interno della sede della società, tentando di distruggere la telecamera, che fu recuperata solo in un secondo momento con l'intervento della Polizia. Pardi fu denunciato per violenze.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI