Home . Fatti . Cronaca . Ilaria Capua: "La scienza? All'Italia non interessa molto"

Ilaria Capua: "La scienza? All'Italia non interessa molto"

CRONACA
Ilaria Capua: La scienza? All'Italia non interessa molto

Ilaria Capua

Dall'aver vinto il 'Nobel' per la Veterinaria al rischio ergastolo per l'accusa di traffico di virus. E' la storia vissuta dalla virologa Ilaria Capua, scienziata di fama mondiale ed ex parlamentare di Scelta Civica, raccontata in prima persona nel libro 'I o, trafficante di virus - Una storia di scienza e di amara giustizia' (Rizzoli). "I 'cervelli' devono muoversi, ci deve essere una circolazione di ricercatori. Così come l' Italia esporta 'cervelli' dovrebbe anche importarne, italiani e non. Certo il messaggio triste della mia storia - racconta Capua ospite di AdnKronos Live - è che l'Italia della scienza non interessa molto. Io ho vissuto questa vicenda giudiziaria completamente da sola senza che nessuno delle istituzioni mi abbia teso una mano. Vista l'assudirditùà delle accuse sarebbe bastata una persona un minimo competente per capire che non stavano in piedi. Mi avrebbe fatto piacere una mano tesa che è invece arrivata dagli Usa, dove paradosso oggi c'è Trump".

Alla domanda se l'allora premier Renzi o il ministro della Salute Lorenzin l'abbiano mai chiamata quando il Movimento 5 Stelle chiedeva le sue dimissioni da parlamentare, la Capua è molto chiara: "Non mi hanno mai chiamata. A seguito di questa vicenda mi sono dimessa da parlamentare e mi sono trasferita negli Usa - prosegue la scienziata - Sono stata attaccata violentemente dal Movimento Cinque Stelle che non mi ha mai chiesto scusa, sembrava fossi un'appestata. Sono una scienziata 'made in Italy' ma il fatto che me ne sia andata è emblematico. Devo riprendere in mano la mia vita".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI