Home . Fatti . Cronaca . Festa della mamma, perché si festeggia

Festa della mamma, perché si festeggia

CRONACA
Festa della mamma, perché si festeggia

Domenica 14 maggio, festa della mamma. In occasione di questa giornata l'Airc - Associazione italiana per la ricerca sul cancro - torna in oltre 3.600 piazze con i suoi volontari per distribuire le 'Azalee della ricerca'.

Basta un semplice contributo di 15 euro per fare un regalo speciale e, allo stesso tempo, sostenere la ricerca scientifica nel campo dei tumori femminili.

E - tra solidarietà e sostegno - il portale spiega anche quali sono le origini di questa festa. Sembrano essere "legate alle antiche popolazioni politeiste che, nel periodo primaverile, celebravano le divinità femminili legate alla terra e alla sua ritrovata fertilità" si legge sul sito dedicato alla giornata.

"Nell'antica Grecia gli Elleni dedicavano alla loro genitrice un giorno dell'anno: la festa coincideva con le celebrazioni in onore della dea Rea, la madre di tutti gli Dei. Gli antichi romani, invece, intitolavano una settimana intera la divinità Cibele, simbolo della Natura e di tutte le madri".

OGGI - In epoca moderna la giornata dedicata alla mamma è stata poi interpretata e festeggiata in modi diversi, a seconda del Paese: tutte le tradizioni hanno però messo al centro della festa il suo ruolo all'interno della famiglia.

IN ITALIA - Da noi è stata festeggiata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi, un sacerdote del borgo di Tordibetto, in provincia di Assisi. Successivamente è entrata a far parte del calendario e, come in molti altri Stati, viene celebrata la seconda domenica di maggio.

In Inghilterra le celebrazioni risalgono al XVII secolo. Originariamente il 'Mother's Day' - chiamata 'Mothering Sunday' - coincideva con la quarta domenica di Quaresima.

Occasione in cui tutti i bambini che vivevano lontano dalle famiglie (chi per imparare un mestiere e chi perché costretto a fare il servo per guadagnarsi da vivere) potevano ritornare a casa per un giorno.

Lentamente la tradizione di riunirsi per festeggiare la famiglia e la mamma si è diffusa con i ragazzi che tornavano a casa portando fiori o regali.

Negli Stati Uniti, invece, si è diffusa come festività legata ai movimenti sociali che chiedevano il suffragio per le donne. Nel maggio 1870 Julia Ward Howe, attivista pacifista e promotrice dell'abolizione della schiavitù, propone l'istituzione del 'Mother's Day': un'occasione in più per riflettere sull'inutilità della guerra.

Altro nome legato all'origine della festività è quello di Anna M. Jarvis, che si batte per l'istituzione di una festa in onore di tutte le vittime della Guerra Civile americana. Dopo la morte della madre, alla quale era molto legata, Anna comincia a inviare lettere a diversi ministri e membri del Congresso per chiedere che venga istituita una festa nazionale dedicata alle mamme.

Alla fine, nel maggio 1908, a Grafton, in Massachusetts, viene celebrata la prima festa della mamma. Diventata poi, con delibera richiesta dall'allora presidente americano Woodrow Wilson, una giornata istituita ufficialmente: nasce il 'Mother's Day'.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI