Home . Fatti . Cronaca . Varese, operazione 'Pollicino': tre arresti per droga

Varese, operazione 'Pollicino': tre arresti per droga

CRONACA
Varese, operazione 'Pollicino': tre arresti per droga

E' di tre arresti il bilancio dell'operazione 'Pollicino' messa a segno ieri, martedì 16 maggio, da poliziotti della questura di Varese nella lotta al contrasto dello spaccio di stupefacenti. Il gip di Varese, su richiesta del pm Annalisa Palomba, ha firmato un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un gruppo criminale composto da albanesi e italiani. L'indagine, iniziata lo scorso anno, ha preso spunto dalla segnalazione di un cittadino che notava spesso un uomo aggirarsi tra alcune siepi cittadine.

Un primo intervento sul luogo indicato ha permesso agli agenti di sequestrare, tra la vegetazione, 150 grammi di marijuana. Il monitoraggio con le telecamere presenti in zona ha consentito di individuare il presunto autore dell'occultamento: un albanese. Analizzando i suoi movimenti i poliziotti sono riusciti a identificare la rete dei clienti e quella di altri spacciatori che si rifornivano da lui. Di notte l'uomo per eludere i controlli occultava le dosi di droga in più punti della città, durante il giorno si preoccupava di far avvicinare i clienti al nascondiglio più vicino.

Il 46enne albanese aveva "collegamenti diretti con la malavita albanese" oltre che con due italiani - un 44enne e un 57enne finiti in manette - che si sarebbero adoperati nel 'custodire' lo stupefacente. Sono in corso le ricerche di un altro cittadino albanese, destinatario di un provvedimento restrittivo. Sono state sottoposte a perquisizione domiciliare alcune abitazioni di presunti fiancheggiatori. L'attività complessiva d'indagine ha consentito di sequestrare sei chili di marijuana, 5.000 euro in contanti e titoli di credito sui quali verranno effettuati accertamenti.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI