Home . Fatti . Cronaca . G7, a Giardini Naxos paura e negozi sbarrati per corteo antagonisti

G7, a Giardini Naxos paura e negozi sbarrati per corteo antagonisti

CRONACA
G7, a Giardini Naxos paura e negozi sbarrati per corteo antagonisti

Un negozio sbarrato

Una vetrina è stata chiusa con delle lastre di legno colorate di gialle con la scritta 'G7', un'altra è stata quasi 'murata' con delle pareti esterne. Altri negozianti sono ancora al lavoro per riuscire a chiudere tutto entro questa sera. Gardini Naxos è pronta ad accogliere il corteo 'NoG7' che si terrà domani pomeriggio nella cittadina a pochi chilometri da Taormina dove si riuniscono i grandi del mondo. Un commerciante si è fatto l'assocurazionee contro i danni spendendo seicento euro. "Avevo chiesto di stipulare la polizza solo per un mese - racconta - ma mi è stato detto che non era possibile e quindi ho dovuto farla per un anno". Lungo le strade vengono ultimati gli ultimi aggiustamenti. Vengono rimossi alcuni cestini per la carta e altri totem per i posteggi a pagamento. Il corteo, che partirà domani alle 16, è organizzato dall'Assemblea regionale contro il G7, dal Coordinamento dei comitati NoMuos e dalla rete catanese contro il G7. Sono attese "tra le 3.000- e le 3.500 persone", come dice Gianmarco Catalano, uno degli organizzatori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.