Home . Fatti . Cronaca . Farmaci, ecco i 5 vincitori del Premio Galeno 2017

Farmaci, ecco i 5 vincitori del Premio Galeno 2017

CRONACA
Farmaci, ecco i 5 vincitori del Premio Galeno 2017

Il dott. Alessandro Gallo, General Manager di Springer Healthcare Italia (Foto dal profilo Twitter di Springer Healthcare Italia )

Proclamati i 5 vincitori del Premio Galeno 2017, il 'Nobel' della farmaceutica. Si è tenuta questa mattina, al Palazzo dei Giureconsulti a Milano, la cerimonia finale del prestigioso riconoscimento. I 5 vincitori del Premio per l'innovazione, riservato ai farmaci e diviso in categorie, sono Ocaliva* di Intercept Pharma (categoria Farmaco di sintesi chimica), Praxbind* di Boehringer Ingelheim (categoria Farmaco biologico), Strimvelis* di Gsk (categoria Farmaco orfano), Gardasil 9* di Msd (categoria Farmaco immunologico) e Gilenya* di Novartis (categoria Real World Evidence). La giuria ha inoltre assegnato una menzione speciale a Zepatier* di Msd (categoria Farmaco di sintesi chimica).

Vincitori ex aequo del Premio per la ricerca clinica o sperimentale, riservato a giovani ricercatori, sono Matteo Di Minno (Dipartimento di Scienze Biomediche Avanzate - Università di Napoli "Federico II") e Irene Paterniti (Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali - Università degli Studi di Messina). La valutazione delle candidature al Premio Galeno è a cura di un Comitato scientifico indipendente, presieduto da Pier Luigi Canonico, dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale 'Amedeo Avogadro'.

"Ogni anno - commenta Canonico - ci chiediamo se le candidature al Premio saranno superiori per qualità e numero a quelle delle edizioni precedenti. Quest'anno non siamo rimasti delusi; abbiamo ricevuto 60 candidature da parte di giovani ricercatori, inoltre ben 10 farmaci sono entrati nella rosa dei possibili vincitori finali".

"Sono onorato di aver fatto parte in passato della giuria del Premio Galeno: rappresenta un'eccellenza italiana, e un esempio di processo valutativo basato sul rigore scientifico - evidenzia Stefano Vella, presidente dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) - Ho potuto apprezzare l’assoluta indipendenza del processo di selezione dei farmaci più innovativi". Vella è stato membro del Comitato di valutazione del Premio Galeno fino al mese di aprile 2017, incarico che ha poi lasciato per ricoprire i suoi incarichi istituzionali.

"La prima edizione del Premio Galeno Italia si è svolta nel 1992, anno che coincide anche con la fondazione di Springer Italia. Per festeggiare questo 25.esimo anniversario, abbiamo voluto istituire anche un Premio speciale riservato esclusivamente ai farmaci già vincitori in una delle precedenti edizioni italiane del Galeno. Il Premio speciale ha valutato la 'Real World Evidence', ossia il complesso di studi post-approval in grado di confermare o ridefinire l’efficacia e la sicurezza di un farmaco nel contesto della normale pratica clinica", conclude Alessandro Gallo, General Manager di Springer Healthcare Italia, la casa editrice scientifica che organizza l’edizione italiana del Premio.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI