Home . Fatti . Cronaca . Si alzava i voti degli esami da sola: studentessa a processo

Si alzava i voti degli esami da sola: studentessa a processo

CRONACA
Si alzava i voti degli esami da sola: studentessa a processo

Prendere voti alti è l'ambizione - e il desiderio - di ogni studente modello che si rispetti. E probabilmente lo era anche per una studentessa di ingegneria dell'Università di Trento, che forse non paga dei suoi risultati accademici, ha deciso di intrufolarsi nel sistema informatico dell'ateneo per correggere il voto e farlo diventare un trenta e lode.

La vicenda risale al 2015, e come racconta il portale ildolomiti.it, ora la bravata potrebbe costarle cara. Non solo la studentessa è indagata per accesso abusivo a sistemi informatici e detenzione diffusione di codici di accesso, ma dovrà rispondere anche di falso. Le accuse? Aver aumentato un voto già registrato, aver inserito un voto per un esame mai sostenuto con tanto di falso verbale e falsa firma del dovente.

L'ipotesi più accreditata è che la ragazza, finita ora a processo, sia servita della sua conoscenza del sistema di gestione interna 'Ateneo Esse 3' per modificare e falsificare i propri risultati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.