Home . Fatti . Cronaca . Ue, via libera al wifi gratis

Ue, via libera al wifi gratis

CRONACA
Ue, via libera al wifi gratis

(Fotogramma)

Wifi gratuito negli spazi pubblici di tutta Europa, come parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari. E' questa l'iniziativa, ribattezzata 'WiFi4EU', approvata ieri in via definitiva dal Parlamento Europeo a larghissima maggioranza, con 582 voti favorevoli, 98 contrari e 9 astensioni. Un nuovo programma comunitario promosso dalla Commissione europea nel settembre 2016 per "ridurre il divario digitale" che intende promuovere la creazione di connessioni wireless gratuite e senza condizioni discriminatorie. "I fondi - si legge in una nota del Parlamento Ue - saranno utilizzati in maniera 'geograficamente equilibrata' in più di 6000 comunità in tutti gli Stati membri e sulla base dell'ordine di arrivo delle richieste".

Saranno gli enti pubblici interessati a dover presentare domanda alla Ue. Le amministrazioni locali, le biblioteche, gli ospedali e altri organismi pubblici potranno chiedere, mediante semplici procedure amministrative, finanziamenti per l'installazione di punti di accesso locali wifi. Per ottenere i fondi ciascun organismo dovrà "coprire i costi operativi della rete per almeno tre anni e offrire agli utenti una connessione gratuita, facile da accedere e sicura". "L'iniziativa 'WIFI4EU' è stata una forte visione politica che diventerà presto una realtà concreta in tutta l'Ue - ha commentato il relatore Carlos Zorrinho - e farà sì che, indipendentemente da dove viva o da quanto guadagni, ogni europeo tragga vantaggio da una connessione wifi di alta qualità".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI