Home . Fatti . Cronaca . Stupri a Roma, riunito comitato sicurezza

Stupri a Roma, riunito comitato sicurezza

CRONACA
Stupri a Roma, riunito comitato sicurezza

Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, presieduto dal prefetto Paola Basilone, si è riunito presso la Prefettura di Roma per rafforzare le misure anti-stupro dopo gli ultimi casi di violenza che si sono verificati nella Capitale. Al vertice hanno partecipato tra gli altri il Questore di Roma Guido Marino, i Comandanti provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, la sindaca di Roma Virginia Raggi, rappresentanti della Regione.

"Sul piano dei dati un conto è la percezione un conto cosa si fa, visto che nel capoluogo e nella sua provincia si registra un abbassamento della criminalità su tutti i fronti. A Roma dall'1 gennaio 2017 le violenze di genere fanno registrare un 6% in più ma c'è anche un 70% in più di arresti, quindi si reprime nell'immediatezza, e il 56% in più nella provincia", ha commentato il prefetto di Roma Basilone al termine della riunione. "Vuol dire che l'attenzione delle forze di polizia è altissima e il controllo del territorio consente di garantire la sicurezza con la certezza matematica della repressione", ha affermato.

"Sul piano di prevenzione da parte delle forze di polizia - ha aggiunto -, verrà potenziato il sistema delle pattuglie a cavallo nelle ore diurne per dare maggiore percezione della sicurezza, perché di questo si tratta, e chiederemo al ministero il supporto del Reparto prevenzione anticrimine per le iniziative di controllo del territorio, che già sono molto efficaci".

"La città - ha poi ribadito - risponde perfettamente e il modello organizzativo funziona. Abbiamo messo a sistema un 'modello Roma' di stretta cooperazione interistituzionale che contribuisce all'obiettivo primario che è la sicurezza dei cittadini. Insieme alle azioni sul tema terrorismo, questo è un tassello che completa un sistema di sicurezza che è di altissima qualità e capillare presenza".

"Il nostro obiettivo è dare ai romani la percezione di vivere in una città sicura e credetemi a Roma siamo in una città sicura", ha sottolineato il prefetto. "Abbiamo convocato questo comitato allargato a tutte le istituzioni locali e alle forze dell'ordine per affrontare il tema delle violenze accadute in questi giorni nella Capitale - ha detto Basilone - Registriamo il consolidarsi della cooperazione interistituzionale, Comune e Prefettura lavorano ancora una volta in sinergia e integrano le proprie specificità in una cornice più ampia per dare un segnale alla città con un valore aggiunto sul sistema sicurezza. Nel dl Sicurezza i sindaci diventano parte ancora più sostanziale nella collaborazione in tema di sicurezza, e oggi ne diamo atto".

"E emerso dalla riunione del comitato che una serie di iniziative sono già in atto ma non sono state adeguatamente comunicate, alla fine è solo un problema di comunicazione - ha aggiunto -. Esiste tutta una serie di azioni già in campo: innanzitutto il grande sforzo della Regione con il servizio 112 e con il sistema di app 'Where are you', già operativa da tempo e che ora verrà pubblicizzata dalle associazioni di categoria del settore Turismo, come Federalberghi. Questa app mette in comunicazione il soggetto che si sente a rischio con il centro operativo delle forze di polizia ed è georeferenziata; una cosa esistente ma non pubblicizzata e ora lo faremo di più. La Regione ha messo in campo anche iniziative di contrasto alle violenze di genere, che sono tante e hanno dato grandi risultati ma vanno adeguatamente comunicate".

"Sul piano dell'integrazione dei sistemi di videosorveglianza, questa è già in atto ma ovviamente vanno perfezionati: abbiamo stabilito che si intensificheranno insieme a un potenziamento dell'illuminazione pubblica con il contributo di Comune, Regione e Viminale - ha concluso - Mi sembra un inizio molto positivo di collaborazione".

"Abbiamo raggiunto un'intesa con la Regione per rafforzare il presidio nei parchi di competenza regionale, per chiuderne alcuni e rafforzare il presidio sul territorio in modalità congiunta", ha commentato la sindaca di Roma Virginia Raggi al termine del Comitato provinciale.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI