Home . Fatti . Cronaca . Avvelenati con il tallio, arrestato il nipote

Avvelenati con il tallio, arrestato il nipote

CRONACA
Avvelenati con il tallio, arrestato il nipote

(Fotogramma)

Avvelenamento da tallio, in manette il nipote 27enne. I carabinieri di Desio, comune in provincia di Monza, hanno arrestato per omicidio volontario e tentato omicidio il giovane, accusato di aver ucciso i nonni e una zia, avvelenandoli con il tallio mescolato in una tisana.

Le vittime del veleno sono Patrizia Del Zotto (62 anni), Giovanni Battista Del Zotto (94 anni) e Gioia Maria Pittana (87 anni).

L'arrestato si chiama Mattia Del Zotto, riferiscono i carabinieri che, nella tarda serata, lo hanno arrestato su disposizione del Gip del Tribunale di Monza.

Il 27enne è ritenuto responsabile del triplice omicidio dei nonni e di una zia paterni, deceduti il 2 e il 13 ottobre scorsi all'ospedale di Desio per avvelenamento dovuto all'ingestione di solfato di tallio. Al giovane è contestato anche il tentato omicidio di altre 5 persone: i nonni materni, il marito della zia deceduta, un'altra zia e la badante dei nonni paterni.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI