Home . Fatti . Cronaca . Ilaria Alpi, depositate intercettazioni inedite

Ilaria Alpi, depositate intercettazioni inedite

CRONACA
Ilaria Alpi, depositate intercettazioni inedite

(Fermo immagine)

Intercettazioni inedite potrebbero portare alla riapertura dell'inchiesta sul duplice omicidio della giornalista del Tg3 Ilaria Alpi e dell'operatore Miran Hrovatin, avvenuto il 20 marzo 1994 a Mogadiscio, in Somalia.

A depositarle è stata la Procura di Roma, nel corso dell'udienza sulla richiesta di archiviazione avanzata proprio da Piazzale Clodio la scorsa estate: si tratta di alcune conversazioni risalenti al 2012 in cui somali residenti in Italia discutevano dell'agguato.

NUOVI SPUNTI - Le carte riguardano un altro procedimento e sono state trasmesse ai pm capitolini solo di recente dalla Procura di Firenze. Il gip ha convocato una nuova udienza per il prossimo 8 giugno.

INDAGINE - I nuovi spunti emergono dagli elementi venuti fuori nel corso di un'indagine sugli arresti di alcuni somali accusati di associazione a delinquere finalizzata al traffico di veicoli appartenuti all'Esercito italiano, non completamente smilitarizzati, che raggiungevano Mogadiscio a bordo di container.

I SOSPETTI - Il sospetto, che non troverebbe però conferma nelle indagini che si sono fermate ai movimenti in Italia, è che i mezzi, Fiat e Iveco, potessero essere destinati alle truppe dei guerriglieri somali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.