Home . Fatti . Cronaca . Lancia la figlia dal viadotto, poi si getta anche lui

Lancia la figlia dal viadotto, poi si getta anche lui

CRONACA
Lancia la figlia dal viadotto, poi si getta anche lui

Si è lasciato cadere nel vuoto, Fausto Filippone, il 49enne che ieri ha lanciato la figlia di 12 anni da un viadotto della A14, a Francavilla al Mare, nel chietino. Inutili i tentativi di farlo desistere. Dopo ore di trattative l'uomo ha deciso di farla finita. Ed è saltato giù, morendo sul colpo.

Il 49enne era rimasto attaccato per ore alla recinzione del viadotto, e aveva minacciato di buttarsi giù se qualcuno si fosse avvicinato al corpo della bambina, anch'essa morta sul colpo dopo essere stata lanciata nel vuoto. Sul posto erano arrivate anche la madre e la sorella per convincere il 49enne a cambiare idea. Ma non c'è stato nulla da fare.

Un dramma terribile, legato a doppio filo a un'altra tragedia. Poche ore prima la compagna del 49enne era morta in ospedale dopo essere caduta dal quarto piano di una casa a Chieti. Inizialmente si era pensato a un incidente o a un tentativo di suicidio, ma alla luce di quanto accaduto ieri pomeriggio gli inquirenti stanno cercando di capire se il compagno sia o meno responsabile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.