Home . Fatti . Cronaca . Operaio licenziato si cosparge di benzina sotto casa Di Maio

Operaio licenziato si cosparge di benzina sotto casa Di Maio

CRONACA
Operaio licenziato si cosparge di benzina sotto casa Di Maio

Protesta sotto casa di Luigi Di Maio. Uno dei 5 operai dello stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco licenziati dopo aver inscenato il funerale di Marchionne si è versato della benzina sul capo - e poi è stato trasportato all'ospedale di Nola per controlli agli occhi - proprio sotto l'abitazione del neo ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, originario di Pomigliano. Insieme ad un altro operaio, mercoledì sera, l'uomo si è incatenato in strada e si è poi cosparso di benzina minacciando di darsi fuoco. Bloccato dalle forze dell'ordine presenti sul posto, è stato portato in ospedale poiché accusava dolori agli occhi, probabilmente causati dalla benzina.

Mimmo Mignano, questo il nome dell'operaio, è stato licenziato insieme ad altri quattro colleghi dopo aver inscenato il funerale dell'ad di Fca all'esterno dello stabilimento di Pomigliano. La Corte d'Appello di Napoli ha disposto il reintegro degli operai ma la Cassazione ha accolto il ricorso di Fca, sancendo il licenziamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.