Home . Fatti . Cronaca . Sisma in Molise, notte in strada e case lesionate

Sisma in Molise, notte in strada e case lesionate

CRONACA
Sisma in Molise, notte in strada e case lesionate

(Fotogramma)

''La notte l'abbiamo passata in macchina e in due centri che abbiamo a disposizione. I turisti sono scappati e, anche se mi dispiace, li capisco. Non ci sono stati crolli di abitazioni ma dei piccoli distacchi. Le case comunque sono lesionate. Ora stiamo aspettando i tecnici della Protezione civile per fare le verifiche''. Lo ha detto all'Adnkronos il sindaco di Montecilfone Franco Pallotta, facendo il punto della situazione dopo le scosse di terremoto (magnitudo 5.2 alle 20.19 di ieri sera e un'altra di magnitudo 4.4 alle 22.22) che hanno avuto come epicentro il comune vicino a Campobasso.

Nella notte sono state registrate altre lievi scosse. Solo una è stata di magnitudo 3.1 (all'1.02 di questa notte con epicentro a 5 km da Montecilfone), tutte le altre hanno avuto una magnitudo inferiore a 2.5. L'ultima è stata registrata questa mattina alle 7.07 con magnitudo 2.5 a 6 km da Montecilfone e a una profondità di 10 km.

Alle 23 di ieri ''sono stati 27 i terremoti localizzati. Di questi, 8 gli eventi di magnitudo uguale/superiore a 2.5. Stiamo continuando - si legge in una nota dell'Ingv - ad analizzare i dati per capire le caratteristiche delle faglie che si sono attivate in questi giorni. La zona è poco conosciuta dal punto di vista sismico per una limitata documentazione della sismicità storica. Vogliamo precisare, comunque, che la faglia che sta provocando i terremoti di queste ore si trova a 10-15 km più a nord di quella che ha determinato i terremoti del 2002 di San Giuliano di Puglia, pur avendo caratteristiche simili''.

A seguito delle nuove scosse la strada statale 647 'Bifernina' è chiusa dal km 47+600 al km 63+400 in entrambi i sensi di marcia. Percorsi alternativi sono previsti sulle statali 652 e 87, comunica una nota della Polizia, informando che non risultano criticità sulla linea ferroviaria.

A seguito del terremoto in Molise il ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, ha chiesto "all'Ufficio scolastico regionale di attivare un apposito monitoraggio per accertare eventuali danni alle scuole o altre criticità connesse all'avvio del nuovo anno scolastico. Il Miur è pronto a dare tutto il supporto necessario''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.