Home . Fatti . Esteri . Mo: Giordania richiama ambasciatore in Israele per scontri al-Aqsa

Mo: Giordania richiama ambasciatore in Israele per scontri al-Aqsa

ESTERI

La Giordania ha richiamato in patria il proprio ambasciatore a Tel Aviv in segno di protesta per le ''aggressioni israeliane senza precedenti'' attorno alla moschea di al-Aqsa a Gerusalemme. Lo rende noto l'agenzia di stampa giordana Petra. Il primo ministro giordano Abdullah Ensour ha infatti chiesto al ministro degli Esteri Nasser Judeh di richiamare l'ambasciatore in Israele per consultazioni. Ensour ha anche chiesto al suo capo della diplomazia di riferire immediatamente al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite circa ''l'aggressione israeliana a Gerusalemme''.

Lo scorso 31 ottobre il portavoce del governo di Amman Mohammed Mumuni aveva avvertito che il trattato di pace tra Giordania e Israele, firmato venti anni fa, era a rischio se fossero continuate ''le violazioni israeliane'' della moschea di al-Aqsa, sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme. Il re di Giordania è anche custode della moschea di Al-Aqsa, frequentata ogni giorno da migliaia di fedeli.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI