Home . Fatti . Esteri . Ambasciatore iraniano a Roma: "Italia può essere primo partner Ue, tra primi 4 al mondo"

Ambasciatore iraniano a Roma: "Italia può essere primo partner Ue, tra primi 4 al mondo"

'Economie complementari, può essere tra primi 4 partner al mondo'

ESTERI
Ambasciatore iraniano a Roma: Italia può essere primo partner Ue, tra primi 4 al mondo

L'ambasciatore iraniano Jahanbakhsh Mozaffari

"La complementarietà tra l'economia italiana e quella iraniana può trasformare l'Italia nel primo partner dell'Iran in Europa e fra i primi quattro partner commerciali della Repubblica Islamica nel mondo". Ne è certo l'ambasciatore iraniano a Roma, Jahanbakhsh Mozaffari, secondo il quale il nostro paese, in virtù "dei rapporti amichevoli e delle relazioni positive in diversi settori, ha tra le mani la possibilità di un rapido sviluppo delle relazioni economiche con l'Iran".

In un'intervista rilasciata ad Aki-Adnkronos International in vista della missione a Teheran del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e di quello dello Sviluppo economico, Federica Guidi, l'ambasciatore si dice "del parere che abbiamo davanti una prospettiva ben chiara delle relazioni bilaterali", perché Teheran non ha dimenticato che l'Italia, "durante il periodo delle sanzioni, ha avuto un comportamento degno nei confronti della Repubblica Islamica in diversi settori politici, economici e cultuali".

Secondo Mozaffari, tra i paesi dell'Unione Europea, "l'Italia ha alte potenzialità in alcuni settori importanti e di interesse per la Repubblica Islamica dell'Iran, quali energia, industrie Power-Plant, industrie automobilistiche, ferrovie e sistemi di segnalamento ferroviario, acciaieria, industrie agrarie e alimentari e tanto altro". "L'Italia - spiega inoltre - ha esperienze notevoli nel settore delle Pmi e con una programmazione mirata e corretta può colmare i tasselli vuoti nei diversi settori dell'industria" iraniana.

Al di fuori della sfera economica, "le relazioni culturali tra i due paesi continuano ad esistere fin dai tempi antichi - ricorda l'ambasciatore - e vanno avanti incessantemente, nonostante le vicissitudini dei rapporti tra l'Iran e l'Ue. L'Italia gode di un'immagine positiva fra gli iraniani, che la considerano un paese partner e un amico affidabile".

In generale, "oggi la situazione regionale favorisce la cooperazione su molti temi - dice Mozaffari - tra i quali quelli politici e della sicurezza, e con la volontà politica di entrambe le parti si può prevedere una prospettiva positiva in tale cooperazione".

Secondo il diplomatico, "la lotta contro l'estremismo violento che dilaga in un'area ampia, dal Medio Oriente al Mediterraneo, può essere un esempio di questa collaborazione. La Repubblica Islamica dell'Iran, oltre a combattere nella regione contro l'Is e l'estremismo, è in prima linea nella lotta contro il traffico di droga, che in parte consistente ha per destinazione i paesi europei. E questo può considerarsi un ulteriore tema di collaborazione tra i due paesi".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI