Home . Fatti . Esteri . Cameron si dimette: "Penso che il Paese abbia bisogno di un nuovo leader"

Cameron si dimette: "Penso che il Paese abbia bisogno di un nuovo leader"

ESTERI
Cameron si dimette: Penso che il Paese abbia bisogno di un nuovo leader

(Afp)

David Cameron annuncia le dimissioni dopo la vittoria della Brexit. Il premier britannico, in una dichiarazione da Downing Street, dice: "Penso che il Paese abbia bisogno di un nuovo leader". Ed il nuovo primo ministro sarà eletto "in ottobre", al congresso del Partito conservatore. Cameron chiarisce anche che sarà "il nuovo primo ministro a condurre i negoziati" per l'uscita dall'Unione Europea.

"Il popolo britannico ha votato per l'uscita dall'Unione Europea, la sua volontà sarà rispettata", ha detto Cameron. "Assicuro ai mercati ed agli investitori che l'economia è fondamentalmente forte", ha aggiunto. "E rassicuro i cittadini britannici che vivono all'estero ed ai cittadini europei qui che non ci saranno cambiamenti immediati", ha precisato.

"Sono stato assolutamente chiaro sulla mia convinzione che la Gran Bretagna è più forte, sicura e prospera all'interno dell'Unione Europea - ha sottolineato Cameron nella sua dichiarazione - Ed ho chiarito che il referendum era solo su questo, non sul futuro di alcun singolo politico, nemmeno il mio". Tuttavia, ha ammesso il premier, "il popolo britannico ha preso la decisione molto chiara di intraprendere un percorso diverso e per questo penso che al Paese serva una nuova leadership per portarlo in questa direzione".

Cameron ha quindi assicurato: "Farò tutto quanto in mio potere come primo ministro per tenere salda la nave nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Ma non penso che sarebbe giusto per me cercate di essere il capitano che guida il nostro Paese verso la sua prossima destinazione". Questa, ha concluso, "non è una decisione che ho preso con leggerezza, ma credo che sia nell'interesse nazionale avere un periodo di stabilità e poi la nuova leadership richiesta. Non c'è bisogno oggi di una tabella di marcia precisa. Ma la mia opinione è che dovremmo avere un nuovo premier all'inizio del Congresso del Partito conservatore a ottobre".

"Il negoziato con l'Unione Europea - ha infine chiarito Cameron - dovrà avvenire con il prossimo premier ed il nuovo premier prenderà la decisione sull'attivazione dell'articolo 50" dei Trattati Ue per l'uscita dall'Unione. "La prossima settimana sarò al Consiglio europeo per spiegare la decisione che il popolo britannico ha preso e la decisione che io ho preso. Amo questo Paese - ha chiosato - e sono onorato di averlo servito. Farò tutto quello che posso in futuro per aiutare questo grande Paese ad avere successo".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI