Home . Fatti . Esteri . "Cosa ho fatto?", il day after dei Brexit-pentiti

"Cosa ho fatto?", il day after dei Brexit-pentiti

ESTERI
Cosa ho fatto?, il day after dei Brexit-pentiti

(Afp)

''Oh my god... Cosa ho fatto?". La Brexit è realtà e i milioni di britannici che hanno votato per l'opzione 'Leave' festeggiano. Non tutti, in realtà. L'esito del referendum ha scioccato anche numerosi elettori che hanno votato per l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea e su twitter fioccano i messaggi dei 'pentiti dell'urna'. "Ho votato 'leave' credendo a tutte queste bugie, ora mi pento totalmente. Mi rendo davvero conto che il mio voto è stato rubato", scrive l'utente Khembe, una ragazza che cerca solidarietà online. Qualcuno garantisce conforto, ma abbondano le repliche piccate: "Ci hai fottuti tutti, grazie", scrive un coetaneo. A giudicare dalla foto del profilo, pare giovanissimo anche l'utente Daz: "Già mi pento del mio voto, avrei dovuto votare Remain. Scusate", cinguetta. Setacciando Twitter, tra le migliaia di messaggi amari caratterizzati dall'hashtag #whathavewedone (Cosa abbiamo fatto) spuntano diversi post tutti simili: "Se avessi l'opportunità di votare di nuovo, sceglierei Remain".

VivaBrownie si è svegliato "molto triste. Ho votato Brexit sperando che sarebbe stato solo un voto di protesta e che l'UE avrebbe reagito con una robusta azione di riforma". Per tenere a bada i sensi di colpa, molti si rifugiano nello stesso ragionamento: "Brexit ha vinto per un milione di voti. Il mio non avrebbe fatto la differenza".

C'è chi, almeno, ci ha messo la faccia. "Ce ne stiamo già pentendo", ha detto Mandy Suthi intervistata da ITV all'aeroporto di Manchester. "Ho detto alle mie sorelle: vorrei che avessimo la chance di votare di nuovo". Il top, probabilmente, è rappresentato dalla surreale confessione di tale Adam alla Bbc: "Sono scioccato dal fatto che abbiamo votato Leave. "Non pensavo che sarebbe successo. Non credevo che il mio voto potesse contare tanto, pensavo che saremmo rimasti nell'UE".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI