Home . Fatti . Esteri . Londra dà il via libera a centrale nucleare di Hinkley Point, la prima dopo 20 anni

Londra dà il via libera a centrale nucleare di Hinkley Point, la prima dopo 20 anni

ESTERI
Londra dà il via libera a centrale nucleare di Hinkley Point, la prima dopo 20 anni

(Afp)

Dopo una pausa di riflessione, il Governo britannico ha approvato la costruzione da parte del gruppo francese Edf della centrale nucleare di Hinkley Point, nel Somerset, nel sud-ovest dell'Inghilterra. Un progetto da 21 miliardi di euro, di cui un terzo sarà finanziato dal partner cinese China general nuclear power company (Cgn). "Abbiamo deciso di costruire la prima centrale nucleare dopo decenni", ha detto il ministro per le Imprese, Greg Clark, in un comunicato, aggiungendo che "sono state imposte nuove significative misure di salvaguardia per futuri investimenti esteri in infrastrutture critiche" del Regno Unito.

Il progetto, che dovrebbe essere in vigore dal 2025, prevede la costruzione di due reattori Epr che forniranno il 7% del fabbisogno di energia elettrica del Regno Unito a un prezzo garantito dalle autorità pubbliche. L'Eliseo ha fatto sapere che il premier britannico Theresa May ha chiamato telefonicamente ieri sera il presidente francese Francois Hollande "per informarlo dell'accordo del governo inglese al progetto" ed entrambi "hanno accolto con favore un progetto che dimostra l'eccellente cooperazione franco-britannica nel campo industriale ed energetico".

Il progetto della centrale nucleare, la prima costruita nel Regno Unito dopo venti anni, era stato bloccato a fine luglio dal governo di Londra che voleva riesaminare i termini dell'accordo con le due aziende. Nel suo comunicato il governo britannico ha quindi precisato di aver introdotto "una serie di condizioni" per assicurarsi che l'impianto non cambierà passerà di mano senza il consenso del governo.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI