Home . Fatti . Esteri . "Con voi o contro di voi in Siria? Un falsa scelta", avvertimento Russia a Usa

"Con voi o contro di voi in Siria? Un falsa scelta", avvertimento Russia a Usa

ESTERI
Con voi o contro di voi in Siria? Un falsa scelta, avvertimento Russia a Usa

Sergei Lavrov e Rex Tillerson durante il meeting Usa-Russia a Mosca (Afp)

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha chiesto al segretario di stato americano Rex Tillerson, con cui è riunito a Mosca, di non imporre alla Russia la "falsa scelta" fra stare con gli Stati Uniti o contro di loro, dopo che ieri aveva sollecitato il Cremlino a decidere se allinearsi con gli Stati Uniti o con l'Iran degli Hezbollah e la Siria di Assad. Lavrov, scrive l'agenzia Interfax, ha sottolineato l'importanza per Mosca di comprendere "le reali intenzioni" dell'amministrazione americana e di evitare che ci siano nuovi raid americani in Siria. Lavrov e Tillerson si erano già incontrati a margine della riunione dei ministri degli Esteri del G20 a Bonn lo scorso 16 febbraio e hanno parlato due volte al telefono.

Donald Trump intanto però accusa Bashar Assad di essere "un animale" per il modo in cui attacca e bombarda il suo popolo ed avvisa Vladimir Putin del fatto che sta facendo del male alla Russia sostenendolo. Così, in un'intervista con Fox Business che andrà in onda oggi, il presidente è infatti tornato a difendere le ragioni che l'hanno spinto ad ordinare il raid contro il regime di Damasco la scorsa settimana di fronte all'uso di "terribili, orribili armi chimiche".

Trump ha assicurato, comunque, che questo intervento non prelude ad un'escalation dell'impegno militare. "Non entreremo in Siria - ha detto alludendo all'azione di terra - ho fatto che quello che avrebbe dovuto fare l'amministrazione Obama molto prima di me e tutto sarebbe stato meglio, credo che la Siria sarebbe ora in una situazione migliore di adesso".

Rispondendo alle domande, Trump ha attaccato duramente Assad per il fatto di "sganciare armi chimiche o barili bomba" pieni di dinamite contro la popolazione: "Si vedono bambini senza braccia, gambe, senza faccia, questo è un animale". E poi si è rivolto a Putin che "sta sostenendo una persone che è veramente malvagia e credo che questo sia un male per la Russia, sia un male per l'umanità e per il mondo".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI