Home . Fatti . Esteri . Russia, fermati 5 italiani attivisti per i diritti civili

Russia, fermati 5 italiani attivisti per i diritti civili

ESTERI
Russia, fermati 5 italiani attivisti per i diritti civili

(AFP PHOTO)

"Abbiamo appreso che Flavio Romani, presidente nazionale di Arcigay, e altri 4 attivisti italiani di Antigone e a Buon Diritto, sono in stato di fermo amministrativo in Russia". Lo scrive Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana, sulla sua pagina Facebook.

"Si trovavano lì - prosegue il segretario - per monitorare le condizioni di detenzione nelle carceri Russe. Come Sinistra Italiana ci attiveremo immediatamente con la Farnesina per la loro liberazione".

FARNESINA - "Farnesina e Consolato generale a Mosca stanno seguendo, in stretto contatto con le autorità locali, la vicenda che si spera possa concludersi positivamente e a breve" riferiscono fonti del ministero degli Esteri.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI