Home . Fatti . Esteri . Brexit, Juncker: "Regno Unito deve saldare i conti"

Brexit, Juncker: "Regno Unito deve saldare i conti"

ESTERI
Brexit, Juncker: Regno Unito deve saldare i conti

MUST CREDIT: Bloomberg photo by Luke MacGregor.

Il Regno Unito deve "pagare", trovando un accordo per saldare il conto degli impegni presi a 28, prima che si possa passare a negoziare la relazione futura con l’Ue. Lo ha sottolineato il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, a Lussemburgo, incontrando degli studenti.

"Ora dobbiamo affrontare le conseguenze della Brexit - ha detto - Brexit vuol dire Brexit, dicono, ma stanno scoprendo, come noi, nuovi problemi giorno dopo giorno. E’ questo il motivo per cui questo processo prenderà più tempo di quanto si pensava inizialmente".

"Sui diritti dei cittadini stiamo facendo dei progressi, anche se non capisco quale sia il problema: perché non dire semplicemente, con il buon senso che ormai non è più una categoria della politica, che le cose rimarranno come sono adesso", ha continuato Juncker.

"I cittadini Ue - ha aggiunto il presidente della Commissione sono in Gran Bretagna e quelli britannici sono nell’Ue: lasciamoli dove stanno, perché stiamo discutendo cose senza senso come queste? I cittadini hanno diritti perché sono cittadini. Non abbiamo trovato per ora un vero compromesso per quanto riguarda gli impegni finanziari del Regno Unito".

"Quindi - ha continuato - non potremo dire in ottobre che passiamo alla seconda fase dei negoziati: prima bisogna fare delle cose. Pensate di entrare in un bar con amici, e di ordinare 28 birre. Poi, improvvisamente. uno si alza e non paga: è una cosa che non si fa".

"Non si fa così, devono pagare. Devono pagare, e non in un modo impossibile: non cerchiamo vendette. Gli europei devono essere grati ai britannici per molte cose che hanno fatto, in diverse guerre in varie epoche, ma ora devono pagare", ha concluso Juncker.

TAG: juncker, brexit, ue, gb
Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI