Home . Fatti . Esteri . Ar-15, l'arma delle stragi Usa

Ar-15, l'arma delle stragi Usa

ESTERI
Ar-15, l'arma delle stragi Usa

(Foto da Wikipedia)

Las Vegas, Orlando, Newton, Sutherland Springs in Texas e ora Parkland. C'è qualcosa che accumuna le stragi avvenute in queste città: l'arma usata, la più popolare negli Usa, si legge su usatoday.com. Si parla dell'Ar-15, un fucile semiautomatico, utilizzato anche ieri da Nikolas Cruz.

La National Rifle Association, potente lobby americana delle armi, ha definito l'AR-15 il "fucile più popolare in America". E sarebbero più di 8 milioni gli americani che ne possiedono uno. Secondo l'Nra la popolarità di questa arma è cresciuta perché è "personalizzabile, adattabile, affidabile e precisa". È anche versatile e può essere utilizzato nel "tiro sportivo, nella caccia e anche per difendersi", ha sottolineato l'Associazione, aggiungendo che la possibilità di "personalizzare" così tanti componenti del fucile "è una delle cose che lo rende così unico. "

Secondo la Brady Campaign to Prevent Gun Violence, organizzazione no-profit che si batte per il controllo delle armi da fuoco, l'AR-15, modello civile dell'M-16 (utilizzato dall'esercito Usa), è la versatilità dell'arma a renderla così popolare.

La pensa in modo diverso Dean Hazen, esperto di armi e istruttore di tiro, secondo il quale è tutta questione di emulazione visto che "in commercio ci sono fucili più potenti e più pericolosi" dell'Ar-15 "ma non vengono usati". E gli autori di queste stragi, non sapendo granché sulle armi, lo scelgono proprio per la sua reputazione, per ciò che hanno provocato in precedenti sparatorie di massa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.