Home . Fatti . Politica . M5S: Santangelo, Pepe? Non ci si candida per una poltrona

M5S: Santangelo, Pepe? Non ci si candida per una poltrona

Penso defezioni finiscano qui, resteremo 40

POLITICA

"Credo che se hai delle motivazioni forti, se entri in Parlamento per cambiare il sistema, poi non passi al gruppo Misto". Così Maurizio Santangelo, capogruppo M5S Senato, commenta all'uscita dell'Aula di Palazzo Madama l'addio di Bartolomeo Pepe ai 5 Stelle. A chi gli domanda se c'entri qualcosa la mancata nomina di Pepe in Commissione ecomafie, Santangelo risponde secco: "non ci si candida per una poltrona. Se è per questo che ha lasciato, allora Pepe ha fatto bene a passare al Misto".

Con il senatore campano finora non c'è stato alcun chiarimento. "Non ci ha preannunciato la sua volontà di andarsene - spiega Santangelo -non ne conosco i motivi". Ora si va avanti "più saldi di prima", nonostante in un anno di legislatura il gruppo M5S al Senato sia passato da 54 a 40 senatori. "Un calo era fisiologico - dice Santangelo - in un gruppo nuovo. Ora però penso che resteremo in 40, che sia finita qui. Penso che 40 sia il numero giusto". Santangelo non teme nuove defezioni. "Se ci saranno - scherza con i cronisti - ce lo direte, tanto avvisano prima voi che noi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.