Home . Fatti . Politica . Liguria, La Russa avverte Fi: ''Serve un candidato condiviso"

Liguria, La Russa avverte Fi: ''Serve un candidato condiviso"

POLITICA
Liguria, La Russa avverte Fi: ''Serve un candidato condiviso

Ignazio La Russa

''Sulla Liguria l'ufficio di presidenza di Fdi-An non ha preso una decisione definitiva. Ma si è evidenziata la necessità di un candidato condiviso. Occorre valutare insieme qual è il nome che abbia migliori possibilità di vincere. Fino ad ora non c'è stata nessuna possibilità di condivisione e il nome di Toti, pur apprezzabile, non è certamente l'unico su cui vale la pena discutere''. Nessuna preclusione su Giovanni Toti in Liguria, ma, spiega all'Adnkronos, Ignazio La Russa, uno dei fondatori di Fdi, la candidatura alla presidenza della Regione va scelta insieme e non può essere paracadutata dall'alto.

Il giorno dopo la riunione di ieri dell'ufficio di presidenza di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale, convocata e presieduta da Giorgia Meloni per sciogliere i nodi delle alleanze per le elezioni di primavera, l'ex ministro si fa sentire anche sul caso Puglia, dove Forza Italia schiera due candidati, Francesco Schittulli, sostenuto dai 'fittiani', e Adriana Poli Portone, appoggiata dai cosiddetti lealisti azzurri: ''Aspettiamo un colpo di reni di Forza Italia. Se offrono una candidatura di tutta la coalizione per vincere, allora sì che ci stiamo. Se c'è un nome sostenuto da tutto il centrodestra, almeno dall'intera Fi, e questo può essere anche quello della nostra Poli Bortone, ci va bene, altrimenti continuiamo ad appoggiare Schittulli''.

''Cambiare ora candidato -mette in guardia La Russa- non è semplice se non rappresenta l'intera coalizione e ha maggiori probabilità di vincere, anche perchè la candidatura della Poli Bortone è stata presentata con modalità tardive e anomale, soprattutto per motivi interni a Forza Italia''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.