Home . Fatti . Politica . Cannabis, Radicali: "Sindaca Appendino firma legge per legalizzarla"

Cannabis, Radicali: "Sindaca Appendino firma legge per legalizzarla"

POLITICA
Cannabis, Radicali: Sindaca Appendino firma legge per legalizzarla

Chiara Appendino (FOTOGRAMMA)

La sindaca di Torino Chiara Appendino ha firmato la legge di iniziativa popolare 'Legalizziamo!' per la cannabis legale, promossa da Radicali italiani e Associazione Luca Coscioni con il sostegno delle più importanti organizzazioni antiproibizioniste italiane. Hanno inoltre annunciato la propria firma anche i presidenti della Regione e del Consiglio regionale del Piemonte, Sergio Chiamparino e Mauro Laus.

A dare la notizia i coordinatori dell'associazione radicale 'Adelaide Aglietta' Igor Boni, Laura Botti e Silvja Manzi. "Torino - spiegano - è sempre stata all'avanguardia sulla proposta di legalizzazione delle droghe leggere e oggi la Sindaca e la maggioranza del Consiglio comunale non fanno che ribadire questa capacità di guardare avanti, con ragionevolezza e senza ipocrisie".

"La legalizzazione delle droghe leggere rappresenta un modo concreto per togliere ossigeno alla criminalità organizzata e alle mafie; ormai questa consapevolezza è diffusa tra la cittadinanza - come dimostrano le file ai nostri tavoli di raccolta firme - nonché tra molti magistrati e forze di polizia che si rendono conto di come la cosiddetta guerra alla droga non abbia prodotto alcun effetto benefico e, anzi, abbia marginalizzato una parte importante della popolazione".

"Dopo Federico Pizzarotti e Luigi De Magistris, la sindaca di un'altra importante città firma la nostra proposta di legge per la cannabis legale. Non è un caso, perché se è vero proibizionismo e il fallimento della lotta alla droga hanno prodotti a livello transnazionale, è anche vero che la ricaduta è enorme anche sulle amministrazioni locali, in termini di sicurezza e disagio sociale", proseguono il segretario di Radicali Italiani, Riccardo Magi, e il tesoriere dell'Associazione 'Luca Coscioni', Marco Cappato.

"Ringraziamo quindi Chiara Appendino per questo atto di responsabilità e chiediamo a tutti i sindaci d'Italia, a partire da Virginia Raggi e Beppe Sala, di firmare la legge popolare 'Legalizziamo', anche per vincere le resistenze proibizioniste del parlamento dove la discussione sulla legalizzazione si è arenata", dichiarano Magi e Cappato, che domani a Roma, insieme a Pippo Civati, Benedetto Della Vedova e altri parlamentari, presenteranno l'iniziativa 'Legalizziamo days': l'ultima mobilitazione nazionale per la raccolta firme che si svolgerà il 21, 22 e 23 ottobre.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI