Home . Fatti . Politica . Legge elettorale, va in aula il 5 giugno

Legge elettorale, va in aula il 5 giugno

POLITICA
Legge elettorale, va in aula il 5 giugno

(Fotogramma)

Approdo in Aula il 5 giugno, quindi con una settimana di discussione in più in commissione, con l'impegno di tutti i Gruppi ad approvare il testo entro giugno. Lo ha deciso la Conferenza dei capigruppo della Camera, fissando il calendario per l'esame della legge elettorale. La presidente Laura Boldrini ha ringraziato le forze politiche per la disponibilità manifestata a trovare una soluzione che consentisse un'adeguata discussione ma evitasse anche una dilatazione dei tempi.

"Il calendario è stato rispettato -afferma il capogruppo del Pd, Ettore Rosato- C'è l'impegno a considerare i tempi contingentati, cercheremo di fare una legge elettorale con tutte le forze politiche che ci vogliono stare, mi sembra che ci siano i presupposti". "Un buon passo in avanti -commenta il capogruppo di Forza Italia, Renato Brunetta- per avere una buona legge elettorale nel più breve tempo possibile". "Abbiamo evitato un diktat", dice Giulio Marcon, di Sinistra italiana, "il Parlamento avrà tutto il tempo per discutere un testo". "Mi sembra che il buon senso sia prevalso", sottolinea da Alternativa popolare Maurizio Lupi. "Una buona prova della politica", per il capogruppo del Misto, Pino Pisicchio, mentre Fratelli d'Italia, per bocca di Fabio Rampelli, ritiene che un'accelerazione avrebbe un senso solo se governo e maggioranza manifestassero esplicitamente la volontà di votare in autunno.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI