Home . Fatti . Politica . Roma, il referendum per liberalizzare l'Atac

Roma, il referendum per liberalizzare l'Atac

POLITICA
Roma, il referendum per liberalizzare l'Atac

(Fotogramma)

E' partita lo scorso 13 maggio la raccolta firme per il referendum comunale 'Mobilitiamo Roma' che promuove la messa a gara del servizio di trasporto pubblico locale. Un'iniziativa lanciata da Radicali Italiani e Radicali Roma nella convinzione che il bene comune non sia l'Atac, "ma il servizio offerto ai cittadini". Un servizio, spiegano i promotori, "che va vertiginosamente peggiorando" gestito da un'azienda "fallimentare", tornata negli ultimi giorni al centro delle polemiche in seguito alla chiusura estiva della metro A e alle scottanti dichiarazioni dell'ex dg Bruno Rota. "Le parole di Rota sono una pietra tombale sulle prospettive di rilancio di Atac", commentano i Radicali, "oggi è ancora più chiaro che la sola via d'uscita dal pantano è rompere questo monopolio fallimentare mettendo a gara il servizio". L'obiettivo è quello di raccogliere 29mila firme entro il 12 agosto. "I tempi sono strettissimi, ma possiamo farcela", ha commentato il segretario dei Radicali Riccardo Magi, "mettere a gara il servizio è il solo modo per rompere il monopolio disastroso di Atac e dare finalmente alla Capitale un servizio efficiente".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI