Home . Fatti . Politica . Renzi: "Sarà corpo a corpo col centrodestra"

Renzi: "Sarà corpo a corpo col centrodestra"

POLITICA
Renzi: Sarà corpo a corpo col centrodestra

Matteo Renzi (Fotogramma)

"Se non ci fosse stato il Pd, la sinistra italiana oggi sarebbe irrilevante, come in Spagna, in Germania, in Francia, in Inghilterra". Così Matteo Renzi al decennale del Pd.

"Il Pd non appartiene" al fondatore Walter Veltroni, al premier Paolo Gentiloni e tanto meno al segretario pro tempore, ha rimarcato Renzi nel corso del suo intervento. Il Pd "appartiene al popolo che lo ha creato e chi se ne va sta tradendo sé stesso".

ROSATELLUM - Il segretario ha parlato anche della legge elettorale. "La legge Rosato, che spero sarà presto approvata al Senato, ci porrà di fronte a un corpo a corpo in tutti i collegi contro il centrodestra. Un centrodestra" di Berlusconi e Salvini "che non è moderato - ha sottolineato - ma populista e soffia sul fuoco della paura".

"Se non diamo precedenza al futuro, finisce come il codice della strada: precedenza a chi sta a destra" ha avvertito Renzi.

"Non mi interessa chi farà il premier - ha detto ancora - ma cosa farà il premier".

SERVIZIO CIVILE - "Una forza di centrosinistra non può che credere nel progresso, nel miglioramento, nella novità. E dopo le tante, giuste, rivendicazioni dei #millegiorni, abbiamo iniziato a lanciare alcune proposte per il futuro. Lo faremo sempre di più avvicinandoci al voto delle elezioni politiche 2018. Oggi tra le altre cose abbiamo proposto di istituire - ha concluso Renzi -, a partire dalla prossima legislatura , un mese di servizio civile obbligatorio per tutte e tutti i giovani italiani".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI